Archivi tag: allattare

Vi sveliamo un segreto

Il plurale maiestatis dà un certo senso di onnipotenza. Ecco, noi siamo in piena crisi di onnipotenza. Finché dura, è fantastico. Mamma, anzi bismamma, lavoro (sì, siamo tornate), ancora niente palestra o piscina ma ci stiamo arrivando, trasloco fatto, arredamento quasi completato, look sobrio ma curato. Meglio di così! E pure il lavoro nuovo, non è male.
Siamo tornate, più arrabbiate. Più cazzute. Come la leonessa della savana. Sì, perché al primo giro, al primo figlio il mondo ti crolla addosso. Non dormi, sei stanca, sempre, pensi solo a lui o lei, il tuo pensiero è tutto intorno a lui o lei, e ogni minuto tolto a lui o lei ti pare un furto di amore.
Poi arriva la seconda, o il secondo. E la vita diventa un gioiso inferno. Gioioso perché i bambini danno gioia…hihihi. Sembra la predica del parroco la domenica. Inferno perché a casa non vivi più. Quando uno dorme l’altro è sveglio. Quando uno mangia, anche l’altro vuole mangiare!! Quando tu vorresti fare una doccia o andare in bagno per scrivere una lettera al Papa (così diceva mio nonno, che era uomo di fede), almeno uno dei due o tutti e due te lo impediranno. E tu imparerai a lavarti di notte o al mattino prestissimo, e a fare la cacca con uno dei bambini in braccio mentre l’altro dorme. E’ sì, succede anche questo. TU NON ESISTI PIU’.
Allora il lavoro, miracolosamente e gioiosamente, diventa un’oasi nel deserto. L’ancora di salvezza. Il luogo di pace e di riposo. Il posto più discreto e tranquillo che tu abbia mai sognato. Nessuno lo immagina, intorno a te. Pochi hanno figli. Molti sono solo al primo giro. Moltissimi sono uomini, e dunque anche con 3 figli non faranno mai i tour de force che fai tu, mamma. Perché allattare o no, la mamma è sempre la mamma. E quando torna a casa dal lavoro è lei, la mamma, che si prende le botte e le parolacce del grande di casa (2 anni e mezzo o poco più) , arrabbiatissimo perché improvvisamente è sparita dalla sua vita. Ma lei resiste, perché sa che è solo per troppo amore che viene maltrattata. E soprattutto sogna il suo computer, la sua scrivania, il suo piccolo lavoro quotidiano che la lascia essere solo lei.

Ps
E’ un segreto, non ditelo troppo in giro, che se lo scoprono può darsi che si inventino una legge per far restare le donne a casa dal secondo figlio in poi…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized